Giovedì, 14 Dicembre 2017

Ti potrebbe anche interessare

Tips & Tricks

Suggerimenti e trucchi per chi vive o visita Roma, per sopravvivere ad una città ... travolgente!

santagneseinagoneChi l'ha detto che restare a Roma nei giorni intorno a Ferragosto sia desolante e noioso?
Naturalmente nessuno può snobbare una vacanza in qualche isola tropicale o in una baita di montagna, ma spesso chi ha la possibilità di scegliere il periodo in cui andare in ferie, opta per settembre, quando tutti gli altri sono già di nuovo incurvati sulle scrivanie e preparare la valigia acquista un gusto tutto diverso. Certo, quella di trascorrere l'intero mese di agosto storditi dal caldo e sopraffatti dalla pigrizia è una prospettiva decisamente poco allettante. Ma la sensazione di essere gli ultimi "sfigati" rimasti a respirare lo smog cittadino, può essere superata, o almeno alleviata, se si considera che proprio la straordinaria condizione di superstite potrebbe essere la chiave di svolta per vivere una Roma assolutamente esclusiva.
Ecco allora qualche idea sfiziosa per una giornata difficilmente replicabile una volta che la città sarà nuovamente gremita dalla caotica folla.

Leggi tutto...

calzatura_romanaPungolato dal caparbio Peter che, bontà sua, ha commesso il gravissimo errore di incoraggiarmi a scrivere queste "perle di saggezza", sono costretto ad andare avanti cercando di affrontare quelli che possono essere gli errori più comuni commessi dai turisti mentre visitano Roma. Inizio a scrivere questo elenco come una versione beta di un software, ripromettendomi di uscire con nuove versioni sempre più dettagliate e migliorate nei contenuti e nella forma. In poche parole non avrete scampo.

Chi vive a Roma è abituato a sfrecciare al fianco di comitive più o meno numerose di turisti, spesso disorientati e frastornati dal caos allegro (alcune volte mica tanto) della metropoli. Roma non è comunque una città qualsiasi e i soliti consigli che si danno ai turisti vanno necessariamente integrati e localizzati.

Leggi tutto...

vespa_pioggia_romaQuando piove, che sia pioggia a catinelle o impalpabile rugiada che gli adombra il casco, il Romano Quadratico Medio, versione centauro, assume un’espressione imbronciata, assorta e concentrata. Davanti a lui non si dipanano strade, incroci e piazze, ma fiumi, rapide e laghi. Si allaccia il casco con la stessa concentrazione con cui un nuotatore si allaccia la cuffia prima della gara. Accende il motore ed indugia un po’, magari sta ripassando a memoria tutte le curve o forse, più probabilmente, sta ripercorrendo la strada evitando mentalmente tutte le trappole micidiali quando piove. I tombini, quei simpatici cimeli del XX secolo, alcuni talmente lucidati dall’usura che ti ci puoi specchiare, si trasformeranno in viscide lastre di ghiaccio.

Leggi tutto...

shopping1Se non fate parte di quei turisti “mordi e fuggi”, che si fermano a Roma per pochissimi giorni e sono costretti ad immortalare in poche ore il Colosseo, i Fori romani, San Pietro e la Fontana di Trevi per poi poterseli godere a casa in fotografia, riuscirete probabilmente a trovare un pomeriggio per fare shopping, o anche solo window-shopping, per le vie del centro. In questo caso potrebbe risultarvi utile qualche informazione e qualche consiglio per districarvi tra folle assatanate, file disordinate, prezzi incontrollati e … borseggiatori opportunisti.

Innanzitutto le vie più note per lo shopping sono relativamente vicine tra loro, ma sono comunque molto lunghe e non sempre pianeggianti, perciò dotatevi di scarpe molto comode e di una borsa leggera. Secondo poi … preparatevi a lottare!

Leggi tutto...

pipiNon si può dire che ci sia mai una bassa stagione per Roma. I turisti sono presenti tutto l’anno ed hanno talmente tante cose da vedere che sono in giro giorno e notte. Anche noi “locali” comunque qualche bella passeggiata la facciamo volentieri per le vie del centro, specialmente durante la bella stagione. Come in tutte le città d’arte e storia, c’è tanto da camminare e, quando si esce dall’albergo o da casa, attrezzati per passare un pomeriggio fuori, se non tutta la giornata, ci si porta dietro ciò che ci sembra più indispensabile: una guida turistica, occhiali e cappello per il sole (o per il freddo in inverno), fazzoletti di carta, una bottiglietta d’acqua e si va. Girando per le belle strade e piazze romane, però, ci si rende presto conto che tutte queste cosette che abbiamo messo nello zaino non erano così essenziali: specialmente nel centro della città si trova di tutto facilmente e a prezzi raggionevoli, anche l’acqua che spesso è gratis, grazie alle numerose fontanelle. Qui non resterete mai disidratati! Invece qualcosa che non abbiamo con noi, e che purtroppo non potevamo comunque portarci da casa, ci mancherà molto presto: il WC!

Leggi tutto...

autobus_romaContinuiamo la nostra carrellata di perle di saggezza rivolte perlopiù ai turisti che dovessero avventurarsi nella capitale, ignari di usi e costumi locali.

Da bravi romani quadratici Medi magari non ci facciamo più caso, ma tutti noi nel frequentare i mezzi pubblici, spesso unica liana di salvezza nella giungla cittadina, seguiamo dei comportamenti che forse a un forestiero potrebbero sembrare un po' strani. Cominciamo con la privacy. Se ad esempio sull'autobus un perfetto sconosciuto vi apostrofa con un "scende alla prossima?", che può avere come variante, a seconda della collocazione geografica e sociale del richiedente, "che scenni?" o "scusi, scende alla prossima?", non è per un insano e quasi morboso interesse nei casi nostri è per l'innato senso pratico del popolo romano. Proprio quel senso pratico che porta chiunque a dover calcolare con largo anticipo non solo le proprie ma anche le altrui intenzioni per elaborare il percorso di sgusciamento ottimale ed evitare di arrivare alla porta, qualsiasi essa sia, e vedersela chiudere in faccia. Quanto più il mezzo è angusto e tanto più le persone si preoccupano del futuro altrui. Il massimo si ottiene nei vecchi tram, usati di solito sulla linea 19, in cui spesso si sente chiedere le intenzioni sulle prossime due o tre fermate. E' tanto radicata la cultura della dichiarazione, quasi in uno strano gioco del bridge, che se qualcuno non tiene fede a quanto detto, sente l'obbligo di scusarsi e spiegare ("Ah, mi sono sbagliato, credevo che non ci fosse quella fermata...ma quando l'hanno messa?"). Talvolta si trova anche un leader, nella folla, che prende la parola e dice "scendiamo tutti!". Nelle intenzioni dell'autore è palese che, per lo meno, scenderanno quelli che contano, gli altri... poco importa. Tutto questo gioco di dichiarazioni e controdichiarazioni provoca uno stato d'ansia collettivo che porta la maggior parte dei passeggeri a rimanere nei pressi delle porte e a snobbare persino un posto a sedere pur di rimanere nei paraggi dell'uscita. Ovviamente gli anziani sono i più accaniti. Non è raro sentire rifiutare un posto gentilmente ceduto con un "no grazie, scendo fra cinque fermate!".

Leggi tutto...

Galleria_borghese_smAnche il più incallito visitatore dei musei e dei luoghi d’arte capitolini converrà con me sul fatto che la Settimana della cultura a Roma può nuocere gravemente alla salute. Quegli incoscienti del Comune di Roma non l’hanno ancora capito: devono avvertire opportunamente turisti e visitatori. Suggerirei una scritta nera su campo bianco, da apporsi sul retro dei vari materiali pubblicitari: ATTENZIONE: Può NUOCERE GRAVEMENTE ALLA SALUTE.

Come non pensare alle coronarie dei poveri malcapitati che in soli dieci giorni, dal 16 al 25 aprile non potranno fare a meno di visitare tutte le meraviglie della Capitale messe generosamente a diposizione dall’Assessorato? Altro che sindrome di Stendhal! Per fortuna, sotto sotto, al Comune e al Ministero dei Beni Culturali lo sanno che è troppo rischioso lasciare non accompagnati i turisti in tanto ben di Dio. Sono state organizzate visite guidate prenotabili al numero 060608 in modo da permettere la somministrazione in tempi e dosi appropriate per limitare al massimo spiacevoli effetti collaterali.

Leggi tutto...

strisce_pedonaliCome si riesce a sopravvivere alla quotidiana sfida del traffico romano

Leggi tutto...

 E' troppo facile scrivere che in questa città da quasi tremila anni siamo abituati alle sigle e agli acronimi. [[SPQR]] ha circa 2700 anni più di [[USA]] o [[CSI]] o [[FBI]] e quindi il bambino romano che si abitua fin da piccolissimo a riconoscere SPQR sui tombini non ha nessuna difficoltà, una volta cresciuto, ad aggiungere un'altra sigla alle tante che hanno popolato la sua vita.

Leggi tutto...

insegna_universitSono moltissimi gli studenti che, superata la maturità, non hanno ancora le idee ben chiare su ciò che vorrebbero fare "da grandi" e spesso si iscrivono all'università scegliendo un facoltà sulla base degli studi precedenti o delle presunte attitudini personali, senza sapere quali siano le reali offerte lavorative proposte ai laureati in una determinata area.

Nel loro piano di studi compare, solitamente per quanto riguarda l'ultimo anno della laurea di primo livello, la voce "stage o tirocinio / esame a scelta = 6 CFU". Ovvero sei crediti formativi che gli saranno riconosciuti sia che dovesse scegliere di sostenere un esame qualsiasi, sia che riesca a trovare un posto di stage in qualche azienda.

La decisione passa in secondo piano, prima bisogna pensare alla lunga lista di esami da sostenere, senza i quali pensare allo stage sarebbe assolutamente inutile. Rimandando fino all'ultimo, molti si trovano ad un passo dalla laurea, spesso con la tesi già in fase di elaborazione e non sanno ancora come muoversi.

Leggi tutto...

romana_quadratica_mediaCorsi di informatica, corsi di inglese, di tedesco, di spagnolo, di russo e persino di cinese mandarino. Questi sono i giorni in cui, tornato dalle vacanze, ancora stordito dal troppo sole alla ricerca di una effimera tintarella, il Romano Quadratico Medio decide che è ora di iscriversi ad un'attività costruttiva, che lo elevi personalmente e professionalmente, insomma un corso. In realtà, a voler esser sinceri, le statistiche rivelano che a cercare corsi di lingue o di informatica sono le romane quadratiche medie e che, sempre loro, dopo attenta valutazione iscrivono anche il partner o il figlio al corso in questione, catapultandolo in una realtà che nel migliore dei casi non gli appartiene. E così ci ritroviamo tutti, in questi giorni di settembre, a scoprire di essere stati inscritti d'ufficio ad un entusiasmante percorso di apprendimento teorico-pratico di cinese mandarino.

Leggi tutto...

Il viaggio che non ti aspetti

Negli ultimi anni, più di uno stornello in romanaccio ha raccontato con ironia e sagacia la vita del portatore sano di automobile a Roma. Da "Un uomo in Smart" della Gnometto Band (poi ripresa dal Trio Medusa) al celeberrimo "Grande Raccordo Anulare" di Corrado Guzzanti. Non si tratta propriamente di stornelli sul traffico e sugli ingorghi, ma in ciascuno di essi c'è almeno un riferimento al mitico traffico delle strade romane.
Il portatore sano di automobile a Roma è quell'abitante della capitale che, possedendo patente B ben riposta nel portafogli, si ritrova puntualmente due o più volte al giorno ad aprire la portiera della sua automobile ripromettendosi "stavolta non mi arrabbio neanche se trovo il raccordo bloccato" e che puntualmente ha invece le coronarie a mille dopo neanche 5 minuti di tragitto.

Leggi tutto...

..e quotidiana. Quando ad abitare in centro c'è più di un vantaggio. Tra cui godersi una sferzata di monossido di carbonio.

Leggi tutto...

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere solidali battesimo e i portaconfetti CESVI per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) Informativa estesa cookie.

Chiudi avviso