n°   407
Giovedì, 25 Maggio 2017

Ti potrebbe anche interessare

Sabato 18 febbraio a Roma per la prima volta in Italia, Rudy Simone. Parteciperà al convegno “La scoperta delle Aspergirls®. Valorizzare i punti di forza e gestire i punti di debolezza delle ragazze nello Spettro Autistico”

Sabato 18 febbraio a Roma, in via della Pisana 1111 presso il Centro Ospitalità e Congressi Salesianum, si terrà il convegno Rudy Simone. La scoperta delle Aspergirls. Valorizzare i punti di forza e gestire i punti di debolezza delle ragazze nello Spettro Autistico, organizzato dall’Associazione Spazio Asperger Onlus in occasione della Giornata Mondiale della Sindrome di Asperger. L’evento avrà luogo dalle 8.30 alle 18.30 e presenterà un fitto programma di interventi e di testimonianze personali al cui centro è la straordinaria figura di Rudy Simone, Aspergirl® da anni attivamente impegnata nella divulgazione delle specificità delle donne nello Spettro Autistico, spesso non viste dalla lente diagnostica e per questo private del supporto di cui potrebbero avere bisogno.

Autrice del libro Aspergirls®. Valorizzare le donne con Sindrome di Asperger e condizioni dello Spettro Autistico Lieve, Rudy Simone è autrice di cinque libri riguardanti la Sindrome di Asperger. È inoltre Presidente della International Aspergirl Society, organizzazione creata allo scopo di mettere in rete le donne nello Spettro Autistico allo scopo di valorizzarsi, comprendersi, educarsi e supportarsi a vicenda. Relatrice internazionale di indubbio valore in conferenze su autismo e Sindrome di Asperger tenutesi negli Stati Uniti, in Canada, Australia, Nuova Zelanda, Gran Bretagna, Germania e Francia, promuove vivacemente la self-advocacy e la gestione delle difficoltà legate alla Sindrome di Asperger. In occasione dell’evento del 18 febbraio, Rudy Simone si presenterà per la prima volta al pubblico italiano, offrendo la sua testimonianza di Aspergirl® e la sua competenza di donna, madre e mentore, impegnata nella divulgazione della specificità femminile all’interno dello Spettro Autistico.
Diagnosticate meno frequentemente dei maschi, le donne e le ragazze passano spesso inosservate all’occhio dei clinici esperti di autismo, quando addirittura non ricevono una serie infinita di diagnosi più o meno corrette che però non vanno ad individuare la sostanziale specificità della condizione di partenza. Spesso dotate di abilità camaleontiche, presentano infatti caratteristiche proprie, non riscontrabili nella prevalente letteratura clinica, elaborata a partire dallo studio ed analisi di casi clinici appartenenti al mondo maschile. Le donne nello spettro autistico lieve o Aspergirls®, secondo la definizione di Rudy Simone, esibiscono quindi una declinazione propria delle difficoltà e potenzialità legate alla propria condizione, che, se non supportata coerentemente, può portare all’esplosione di comorbidità cliniche e psichiatriche di notevole rilevanza, quali ad esempio anoressia e depressione.
Come afferma Rudy nell’introduzione al suo libro: “Questa è la croce della Sindrome di Asperger, le nostre difficoltà sono molto reali, ma non sempre ovvie per gli altri. Pertanto il nostro comportamento non viene riconosciuto”.

Per questo è importante imparare a riconoscere le caratteristiche delle Aspergirls®. La giornata del 18 febbraio intende quindi diventare un punto di partenza per approfondire l’argomento, evidenziando come le donne e le ragazze nello Spettro Autistico lieve o caratterizzate da Sindrome di Asperger possano, partendo dal riconoscimento delle proprie difficoltà e potenzialità, trasformarsi in piccole e grandi supereroine del quotidiano: Aspergirls® appunto.
Fortemente voluto dall’Associazione Spazio Asperger Onlus, l’evento prevede interventi sia di divulgazione scientifica sia di testimonianza diretta e personale, con l’intento di promuovere anche nel contesto italiano una cultura del riconoscimento e dell’accettazione delle specificità femminili delle Aspergirls®. Come descritto da Davide Moscone (Presidente dell’Associazione Spazio Asperger Onlus), nell’introduzione al libro di Rudy Simone, le donne “Sono consapevoli di essere diverse, senza conoscerne il motivo, ma sanno che per essere accettate del gruppo devono copiare il comportamento degli altri, finendo per non sapere cosa vogliono, cosa piace loro e chi sono, come fossero sempre su un palcoscenico”. Si tratta quindi di un vero e proprio vuoto identitario che ogni Aspergirl® si ritrova a dover affrontare. Il convegno offrirà quindi uno sguardo completo sulla questione affrontando temi e momenti diversi della vita di molte Aspergirls®: la difficoltà della diagnosi, i punti di forza e di debolezza della condizione, i disturbi alimentari, l’identità, l’amicizia, le relazioni affettive e l’arco della vita, dall’infanzia alla terza età.

Un’occasione unica per incontrare, conoscere e valorizzare le Asergirls®, bambine, ragazze e donne nello Spettro Autistico.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere solidali battesimo e i portaconfetti CESVI per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) Informativa estesa cookie.

Chiudi avviso