Venerdì, 19 Gennaio 2018

casa_dei_bimbiCrescendo in un quartiere come la Garbatella, fin da bambini si inizia a ragionare secondo la categoria "punti di incontro", per creare dei punti di riferimento all'interno della propria realtà quotidiana.
Passeggiando per le strade del quartiere si è abituati a vedere tutti i giorni alle stesse ore, le stesse persone negli stessi posti. Da sempre. E forse per sempre, anche se il naturale ricambio generazionale a volte comporta qualche lieve modifica. Così, pur non conoscendo personalemente o non ricordando il nome di ognuna di queste persone, si è sempre in grado di ricollegare un volto al suo "ritrovo".

giovanni_licataCi sono "i ragazzi della piazzetta", proprio sotto casa, le diverse comitive che si incontrano ai quattro cantoni del giardino di fronte al San Filippo Neri; più giù i ragazzi di Piazza Sant'Eurosia, che da quando è stato allargato il marciapiede se la spassano come non mai. Quelli di Piazza Sauli, prima e dopo i lavori; quelli della "Strada", il centro sociale in via Passino; quelli di "Foschi", anche d'inverno seduti imperterriti ai tavoli all'aperto; i formidabili "ragazzi", ormai un po' attempati, di Piazza Augusto Albini, che dagli anni '50 ad oggi sono stati testimoni oculari dei diversi cambi di gestione del "baretto all'angolo". E poi molti altri, dislocati nelle altre belle piazze o all'uscita di qualche Lotto. Una sicurezza anche per coloro che non appartengono a nessuno di questi gruppi, eppure ne sono confortati, silenziosamente partecipi dei loro rituali quotidiani, sereni nel riconoscere dinamiche familiari nel tragitto dalla metro a casa, dopo una sfiancante giornata di lavoro.
piazza_augusto_albiniStorie, aneddoti e spesso leggende si tramandano di padre in figlio e di nonna in nipote. Frasi come "ne ho viste troppe, che ne sai tu, così giovane e ingenua..." possono innescare un meccanismo di sfida tra membri di generazioni diverse, in cui i più giovani affannosamente cercano di recuperare le esperienze dei più saggi. Come la mia nonna, una delle tante "Sora Maria", che dal 1912 ne aveva davvero viste di tutti i colori ed in alcune giornate sembrava smaniosa di raccontare tutto ciò che le passava per la testa, senza un ordine preciso in un vortice di ricordi, sospesa tra la smania di condividerli e la paura di lasciarseli sfuggire, in un attacco di senilità.

 I racconti più appassionanti riguardavano sempre Carlotta. Amica silenziosa e attenta, confidente misteriosa ed impassibile. All'angolo tra via Roberto De Nobili e via Giovanni da Capistrano, contemporanea della Garabatella stessa, fin dalle origini Carlotta fu un punto di riferimento importante per gli abitanti del quartiere. Come anche i lotti, la fontana apparteneva alla Istituto Case Popolari, bene comune e prezioso, con gli anni sempre più maltrattata, imbrattata di scritte di ogni genere, scalfita fino a renderne quasi irriconoscibile il volto. Nei primi anni '90, quando la condizione di degrado era ormai giunta all'apice, grazie ai solleciti di alcune associazioni cittadine inizarono i lavori di restauro, che cinque anni dopo restituirono al rione la sua Carlotta.

Fu un sollievo, ripresero i bizzarri incontri, florida fonte di aneddotti per gli anni a venire e di nuove sfide con i veterani.

ombrelli_neveGiovani coppie in effusioni d'amore, coppie litigiose di tutte le età, bambini spruzzarsi con l'acqua per dispetto, anziani signori poggiarsi sulla piccola vasca e trovare ristoro in una torrida giornata d'agosto, cene al lume di candela improvvisate prima di uno straziante addio, risa, lacrime, giochi della "campana"...episodi ripetitivi, cui ha assistito chiunque, a distanza di anni, sia cresciuto da queste parti.
Tante volte avevo parlato con mia nonna della nostra fontana ed uno solo era l'evento che mi sfuggiva. Così ogni anno fino allo sbocciare dei primi mandorli in Aprile, mi illudevo che fosse l'inverno giusto per una nuova nevicata.
Poi venerdì 12 febbraio, una mattina come un'altra, almeno fino al primo fiocco di neve. E al secondo e al terzo. È durato poche ore, nonostante il trambusto che ha immobilizzato gran parte della città impreparata.
Appena in tempo per scendere e raggiungere Carlotta. E stare lì seduta a farle compagnia, come mille altre volte aveva fatto la nonna.

cortileSenza aspettare altri 25 anni, prima della prossima nevicata, potete fare una passeggiata alla scoperta dei luoghi poco noti della Garbatella. Proprio in questi giorni l'altro la Garbatella compie 90 anni ed un compleanno così non può che esser festeggiato in grande. Dall'8 e fino al 28 febbraio il calendario è ricco di appuntamenti organizzati da diverse associazioni culturali del quartiere. Ieri è stata inaugurata la mostra fotografica "I ricordi nel cassetto", nella sede dell'Associazione Garbatella 44 in via Macinghi Strozzi 28.

Questo invece il calendario dei prossimi eventi, consultabile anche sul sito www.rionegarbatella.it :


EVENTO SPECIALE 18 febbraio ore 11.00
Concerto della Banda della Polizia Municipale in occasione del 90° Anniversario della posa della prima pietra del rione Garbatella
P.zza Benedetto Brin

Il 18 febbraio ore 12.00
"Garbatella – Officina del Tempo"
"Passeggiando e fotografando "
P.zza Benedetto Brin
A cura dell'Associazione Il Tempo Ritrovato e dell'Associazione Officine Fotografiche

18 febbraio ore 16.00
13° Edizione di "Nonna Garbatella"
Testimonianze, Musica, Buffet e Gara di Torte Garbate e Belle
Centro Sociale Anziani Pullino
via Pullino 95
A cura dell'Associazione MO.I.CA e del C.S.A. Pullino

18 febbraio ore 20.30
"18 febbraio 1920 – 18 febbraio 2010 Buon Compleanno Garbatella Nostra" - Teatro, Musica e Performance
Teatro Palladium
P.zza Bartolomeo Romano 8
A cura di " Non solo capelli "

19 febbraio ore 19.00
"Garbatella core de Roma, occhi der monno"
Teatro Columbus
via della 7 Chiese 101
A cura dell'Associazione Itaca

19 febbraio ore 16.30
"Garbatella tra storia e Leggenda "
Presentazione libro di Gianni Rivolta con prefazione di Carlo Lizzani
Teatro Palladium
P.zza Bartolomeo Romano 8

25 febbraio ore 17.00
5° Edizione di "Ve volemo tanto bene"
in ricordo di Alberto Sordi e Alvaro Amici
Serata di canzoni con Riccardo Amici, il Gruppo " Gli Stornellatori " e il M° Fabrizio Masci
Teatro Columbus
via della 7 Chiese 101
A cura dell'Associazione Itaca

28 febbraio ore 17.30
"Garbatella la storia è donna" La lunga strada garbatellana
Via Edgardo Ferrati 12
a cura di Associazione 3° Millennio e il Tempo Ritrovato

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti, ad esempio per un compleanno, scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure i regali last minute

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) Informativa estesa cookie.

Chiudi avviso