Mercoledì, 22 Novembre 2017

raccontami_1Continua la nostra avventura alla ricerca delle fiction di successo che sono ambientate nella capitale. Oggi ci dedicheremo a Raccontami.
Vale la pena di parlare di Raccontami perché non solo è ambientata a Roma, ma perché fa rivivere i favolosi anni Sessanta.

Un decennio di grandi cambiamenti per l'Italia, che nella serie TV, vengono raccontati insieme alle storie dei protagonisti. 

L'avventura di Raccontami è cominciata nel 2006, subito con un grande successo di pubblico con una media di cinque milioni di telespettatori.
Sino ad oggi sono state trasmesse solo due edizioni, e programmata una terza serie. Nonostante i risultati auditel la Rai, ha deciso improvvisamente di cancellare il seguito.
La scelta della Rai ha lasciato "di stucco" i numerosissimi fan. Molti di loro si sono attivati concretamente creando un gruppo su Facebook " Quelli che vogliono Raccontami 3" dove vi è una petizione per convincere la Rai a cambiare idea.
Per ora non sappiamo come andrà a finire la situazione e se la decisione della Rai è removibile o no.

raccontami_3Se avete voglia per un attimo di fare un viaggio indietro nel tempo e di tornare nel favolosi anni Sessanta di Raccontami seguiteci.

La serie TV comincia con un passo indietro nel tempo. La voce narrante è quella di Carlo Ferrucci ormai adulto, che racconta la sua infanzia.
Inizia tutto dal giorno della sua nascita, il 3 gennaio del 1954, giorno in cui la Rai iniziò il suo servizio radiotelevisivo e immediatamente si è catapultati con un balzo ai  suoi sei anni nel 1960, quando a Roma fervevano i preparativi per le Olimpiadi.  
Attraverso i ricordi di Carlo si rivivono le vicende dei componenti della famiglia Ferrucci, che è composta dai genitori, Luciano ed Elena, interpretati da due grandi attori italiani, Massimo Ghini, e Lunetta Savino. Poi vi sono i due fratelli maggiori, Andrea (Edoardo Natoli) e Titti (Carlotta Tesconi), la zia Anna e la nonna Innocenza. Tutti loro vivono nella stessa casa e sono il classico esempio della famiglia italiana di quegli anni, fatta di unione, lavoro, sacrifici, e principi morali.
La maggior parte delle vicende della famiglia Ferrucci avvengono nel loro appartamento che è stato ricostruito interamente negli Studios di Roma.
La loro casa è il vero specchio di quegli anni, arredata con grande precisione dagli scenografi che hanno minuziosamente ritrovato oggetti di uso comune dell'epoca.

raccontami_4I Ferrucci mostrano un passo verso il passato e uno verso il futuro.
Il personaggio di Titti è sicuramente, il legame con il futuro. Femminista convinta, in lei c'è la voglia di evadere dall'immagine canonica della donna, solo moglie e madre che lavora in casa. Una ragazza forte, determinata a lottare per i suoi ideali.  E' la prima in famiglia a laurearsi brillantemente con il massimo dei voti in Giurisprudenza, decide di andarsene di casa e di inseguire il suo amore, dando dispiacere ai suoi genitori. Lotta continuamente per far sentire la sua voce, ed emergere nella società in cambiamento degli anni Sessanta.
Il fratello Andrea, è tutto l'opposto, il primogenito di famiglia, coccolato da mamma. Il papà Luciano ha, su di lui, delle grandi aspettative, che creano però nel giovane Ferrucci, delle difficoltà, che lo conducono a commettere moltissimi errori.

raccontami_5Il personaggio principale, che ha conquistato il pubblico per la sua correttezza caratteriale è sicuramente Luciano Ferrucci, interpretato dal bravissimo Massimo Ghini.  Luciano è il padre e il marito che tutti vorremmo avere. Un uomo leale, modesto, che darebbe la vita per la moglie e per la famiglia, che crede nei suoi principi. Sotto questo punto di vista è molto simile a Titti, con cui molto spesso andrà a scontrarsi. Da semplice manovale decide di continuare gli studi, riuscendo a diplomarsi in geometra, aprendo in seguito una sua impresa edilizia.
Luciano ama il suo lavoro, crede nell'onestà professionale e si troverà a lottare contro il disonesto socio in affari Livio Sartori.  

raccontami_6Raccontami è una ricostruzione fedele della società di quegli anni e le disavventure lavorative di Luciano nel suo lavoro edilizio, mostrano una Roma di quegli anni, piena di contraddizioni.
Ci troviamo nel periodo del boom economico, dove da una parte vi era il mito della modernità e delle prime tecnologie ma anche dell'espansione selvaggia di molti quartieri di Roma.
È in questo decennio che Roma si allargò a dismisura con quelli che oggi sono conosciuti come i quartieri alveolo o dormitorio nella periferia della capitale. Nella fiction Luciano e Sartori si trovano a lavorare nella costruzione del quartiere dell'Olimpico e nel quartiere di Tor Pignatarra, vicino all'Acquedotto sistino, (zona Mandrione) dove all'epoca vi erano le baraccopoli. Con le vicende di Titti invece, vengono mostrate le prime rivolte studentesche dell'epoca, gli ideali che animavano i giovani, e la vita della città universitaria della Sapienza, di quegli anni.

raccontami_2Protagonista della fiction è la televisione. È attraverso "la scatola magica" che vengono rivissuti gli importanti avvenimenti storici di quegli anni. La TV fu per le famiglie italiane un diverso modo di passare  la serata, una vera e propria finestra del mondo, dall'intrattenimento con gli spettacoli del varietà, all'attualità del mondo. Nella fiction con la TV vengono mostrati il mito dei Kennedy, la morte di Marilyn Monroe, la figura di Papa Giovanni XXIII, l'alluvione di Firenze, etc.
In Raccontami sono raccontate le prime tecnologie, che oggi per noi sono di utilizzo quotidiano, ma che all'epoca erano viste con meraviglia e stupore.
Dalle nuove motociclette e automobili, la Lambretta o la Seicento multipla, alla macchina da cucire, o alla lavatrice. Il nuovo modo di fare informazione, con i rotocalchi femminili e primi gossip degli anni Sessanta.
L'innovativa moda  femminile di quegli anni, le minigonne ma anche i primi pantaloni. Altro elemento portante è la colonna sonora, con canzoni che hanno fatto la storia di molti italiani. Da Pregherò di Adriano Celentano, ad Abbronzantissima, alla Zebra a Pois sino, alle prime canzoni dei Beatles.

Raccontami è una fiction che è stata in grado ai più "grandi" di regalare i ricordi ormai passati della loro giovinezza e ai più giovani di vedere come erano gli anni raccontati dai genitori. Chissà che la Rai non cambi idea.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) Informativa estesa cookie.

Chiudi avviso