Lunedì, 23 Aprile 2018

Alberto RizziQuesto mese di settembre il nostro personaggio è uno sportivo. Dopo attori, rapper, cantanti e intellettuali abbiamo scelto un altro tipo di romano, solare e positivo che a prima vista potrebbe sembrare uno dei tanti della nostra città ma invece unicamente straordinario nella sua storia di normalità. Ti accorgi che Alberto non è uno qualunque quando chiedi di lui agli amici o ai colleghi. Neanche lo nomini e sorridono ammirati. Pensano all'uomo, al medico e allo sportivo, ma soprattutto a quella vera forza della natura che è stata capace di trascinare tutti, ma proprio tutti, a correre all'aria aperta. Alti, bassi, magri, grassi, giovani e meno giovani: tutti presi per le orecchie e convinti facilmente dell'equazione Sport = Salute. Persino depressi cronici hanno trovato, grazie a lui, la forza di reagire e correre per emergere dal male oscuro. Nessuno a tiro ha avuto scampo: anche le mogli degli atleti, quelle che sono fermamente convinte, alla Trilussa, che lo sport praticato dal marito basti per entrambi i membri della coppia. Persino loro a correre. Inizialmente affannate e senza speranza, poi sempre più accanite e longilinee grazie ai consigli tecnici e alla sicurezza infusa dal medico sportivo. Tutti, anche meno abili, devono correre per divertirsi, gratis e senza remore di sorta.

Se ti fermi ti aspettiamo o torniamo a prenderti. Chi va più veloce corre di più, ma poi riprende il gruppone perché l'importante è stare assieme, condividere l'aria, i profumi della pineta di Ostia o di qualsiasi altro luogo si abbia l'avventura di mettere sotto le proprie scarpe e macinare chilometri in allegria. "E' lo sguardo magnetico" dice la moglie Gisella, ed uno potrebbe pensare che sono gli occhi dell'amore, ma poi guardi le foto delle gare all'aria aperta in cui sorride, un po' sornione, in mezzo a tanti altri corridori e ti rendi conto che qualcosa di vero c'è. Che sia stato per via del magnetismo dello sguardo o per l'irresistibile simpatia fatto è che l'Associazione Sportiva Mediterranea, da lui fondata e presieduta, non ha fatto altro che crescere negli anni. Sembra che la sua stessa fondazione sia dovuta ad un episodio divertente. Alberto decide prima di una gara di somministrare a tutti i propri compagni un test a risposta multipla per capire come vivono il pre ed il post gara, uno di quei test senza peli sulla lingua, serio nello spirito, ma somministrato con la solita scanzonata ironia romana, tanto da rallegrare ancora una volta le serate dell'associazione. Da quel test emergono molti dati interessanti: tanti si rendono conto di loro atteggiamenti che possono influire sul rendimento agonistico. Tra coloro che gradiscono di più l'iniziativa, non senza qualche sghignazzo, ci sono quelli che poi diventano i fondatori della associazione sportiva Mediterranea di Ostia. Non si pensi, però, ad Alberto solo come un giovale compagno di corsa. La sua attività lavorativa lo ha portato come medico e, soprattutto, come cardiologo, a cimentarsi con casi che di allegro hanno ben poco. Ed infatti, a detta di tutti, la serietà ed il valore professionale è l'altra sua caratteristica peculiare, unita sempre all'umanità che neanche il lungo addestramento medico è riuscito a togliergli.

Da quattordici anni centinaia di atleti e simpatizzanti, si radunano ogni settembre per ricordare lo straordinario personaggio di Alberto, purtroppo prematuramente scomparso per un tragico incidente stradale proprio durante l'ennesima prova di sport all'aria aperta. La staffetta 12x1h anima, con la sua festa, lo stadio Nando Martellini alle terme di Caracalla fin dal 1995 anno della sua scomparsa a soli 41 anni [leggi l'articolo del Corriere della Sera].

Ma cosa fa di Alberto un personaggio del mese di EZ Rome? Sicuramente la capacità di vivere appieno la nostra stupenda città, coniugando eccellenti risultati professionali di cardiologo al Grassi di Ostia con momenti ludici e scanzonati, alla romana, in cui ogni cosa poteva essere spunto di buonumore. D'altra parte come non ricordare i viaggi organizzati per andare a correre in mezzo mondo a Parigi, Vienna, Budapest, Madrid, Lisbona, Praga, Berlino e ancora a Venezia, Firenze, Bari, Carpi, sempre assieme perché lo sport ha senso come momento di aggregazione e di socializzazione prima che di competizione. E come dimenticare, dice Antonella Pasquali, attuale segretario della Mediterranea, quando a New York si è talmente fatto prendere dalla corsa e dallo scattare le foto...da accorgersi solo a fine gara di non aver messo il rullino!

Passione, carisma e genialità creativa al servizio di tutti con la dovuta misura, quella dote necessaria ad ogni sportivo che voglia arrivare a fine gara, persino a quel mitico Passatore di cui in rete si possono ancora trovare i dati [leggi i dati originali dei passaggi di Alberto] . D'altra parte qualcuno ha detto che la bontà di un albero la si giudica dai suoi frutti, e guardando lo spettacolo offerto ogni settembre dai partecipanti al Memorial in suo onore non si può che essere convinti dell'eccezionale valore della figura di Alberto Rizzi.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) Informativa estesa cookie.

Chiudi avviso