Venerdì, 27 Aprile 2018

irlanda_guinnessPensare all’Irlanda significa di solito ritrovarsi in una condizione di sentimento misto tra serenità, malinconia ed allegria. Le immense praterie, con tonalità di verde semplicemente sensazionali, il cielo cupo, su un mare del Nord perennemente tempestoso, ed il divertimento spontaneo e chiassoso degli irlandesi, davanti ad un grande boccale di scurissima Guinness. È un trittico che piace sempre.

Iniziamo senza dubbio dalla birra irlandese, una delle varietà più conosciute ed apprezzate. Roma è ricca di pub irlandesi e alcuni di questi sono particolarmente noti agli intenditori. Vuoi per la ricca offerta di birre o per l’arredamento in stile particolarmente curato, certi nomi spiccano nel vasto panorama di locali.
I locali più antichi sono “Fiddler’s elbow” e “Druid’s Den”, che condividono i proprietari e la suggestiva atmosfera, soprattutto nei giorni in cui c’è musica tipica, lunedì al Druid’s Den e mercoledì al Fiddler’s Elbow. Parecchi irlandesi si ritrovano davanti ad una pinta e per una partita a freccette.
Davvero molto bello “Abbey Theatre Irish Pub” (via del Governo Vecchio n.51/53), dal nome del teatro nazionale irlandese, fondato da William Butler Yeats e Lady Gregory. Il locale è disposto su due piani e, nel rispetto dello stile irlandese, le sale sono piccole e collegate tra loro da stretti corridoi. Per le decorazioni sono stati utilizzati pezzi di scena e costumi provenienti direttamente dal teatro, garantendo al pub un’atmosfera davvero particolare. Oltre a parecchi tipi di birre originali irlandesi, è presente una vastissima scelta di whisky e cocktail. La cucina è variegata, oltre a quella irlandese sono presenti anche quelle italiana ed internazionale. Per chi ama vedere sport in TV immerso in un clima allegramente chiassoso, sparsi per le sale sono presenti 14 schermi con partite di rugby, calcio e football americano. È disponibile connettività Wi-Fi gratuito e happy hour tutti i giorni. È inoltre possibile noleggiare una delle sale del pub per festeggiare un compleanno o un addio al celibato. Il sito http://abbey-rome.com è in inglese, ma è facile reperire tutte le informazioni.
irlanda_trifoglioIn zona Colosseo ci sono poi il “Camden Town” (via Ostilia n.30) e i due “Shamrock” (dal nome della foglia di trifoglio giovane, simbolo non ufficiale dell’Irlanda), in via capo d’Africa ed in via del Colosseo 1/C. Quest’ultimo ha tavoli all’esterno (solo in estate ovviamente) ed all’interno (climatizzato), dove spicca una grandissima collezione di sciarpe calcistiche internazionali.
In viale delle Province si trova invece “Seamus Heaney”, piccolo e spesso affollato. Per trovare tranquillità meglio andare in mezzo alla settimana. La cucina è buona, l’arredamento è curato ed include anche scaffali gremiti di libri.

La fama della cucina irlandese è offuscata da quella delle sue celeberrime birre. Diversi locali offrono anche gastronomia tipica, oltre ad una vasta selezione di malti.
The Black Duke” (via della Maddalena n.29, 06.68300381) è un ristorante e ha il pavimento di legno, ricavato da una vecchia nave irlandese. “Flann O’Brien” (via Nazionale) e “Scholars Lounge” (via del Plebiscito 101/B, 06.69202208) sono invece più che altro pub. Quest’ultimo è gestito da irlandesi ed è molto apprezzato dagli irlandesi. Da mangiare, una ricca scelta di sandwich, le classiche baked potatoes ed insalate. Tra le molte birre alla spina ricercate vi sono la Draught Guinness, la Harp Super, la Kilkenny Cream Ale e la Erdinger Weiss Bier.
Ancora qualche indirizzo: “The Donegal” (www.thedonegal.it, 06.57284499) in viale Marco Polo n.47/B, “Mad Jacks” (www.MadJacks.it) in via Arenula n.20, “Corks Inn” (06.6990986) in via delle tre cannelle n.8/9/9A, “Pride” in via Enea n.15/B ed ancora “Flann O’Brien” in via Nazionale 17/A.

La comunità religiosa irlandese si concentra intorno ad alcune chiese dedicate ai Santi patroni. “S. Isidoro a Capo le Case" si trova in via degli Artisti n.41, mentre “San Patrizio a Villa Ludovisi” (Irish Augustinian Church of St. Patrick’s) è in via Boncompagni n.31 e alle 10.00 viene celebrata la S. Messa in lingua inglese.

Il cinema irlandese è molto stimato in campo internazionale. Pur non essendo una delle scuole più noteirlanda_ryanair in Italia, è particolarmente apprezzato nella capitale. A testimonianza di ciò, dal 1 al 5 dicembre 2011 si terrà la rassegna “Irish Film Festa”, giunta quest’anno alla sua V edizione. La kermesse si terrà presso la Casa del Cinema di villa Borghese e, come avvenuto gli anni passati, promette di catalizzare un gremito seguito di pubblico. Tra i più famosi, sono attese le proiezioni di capolavori come “The Commitments” di Alan Parker, “Il vento che accarezza l’erba” di Ken Loach e “Nel nome del padre” di Jim Sheridan, film che hanno riscosso enorme successo alle serate irlandesi tenute lo scorso marzo presso la libreria “Altroquando”.

Interessantissima l’attività della “Associazione Interculturale Italo-Irlandese”, un club che concilia ed unisce gli interessi delle due comunità favorendone l’incontro culturale. L’associazione si trova in Via Tiberio Imperatore n.5 (zona Cristoforo Colombo, 06.5412597) utenti.lycos.it/irishclubrome.

E, per finire, Ryanair. Da qualche anno la compagnia aerea low cost ha dato un fortissimo impulso al viaggio mordi e fuggi di moltissimi italiani. L’aeroporto di Ciampino, al centro di forti polemiche riguardo la vicinanza dello scalo al centro abitato, ha comunque stimolato il turismo della capitale e le partenze dei romani, mostrando un segno della forte imprenditoria irlandese.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere solidali battesimo e i portaconfetti CESVI per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui (informativa estesa) Informativa estesa cookie.

Chiudi avviso